Se non puoi fare a meno di pensarci, continua a lavorarci sopra

Buonasera ragazzi.

Oggi è lunedì 11 febbraio 2019 e mancano esattamente 130 giorni all’inizio dell’estate…vi ho messo un po’ di ansia è? 😀
Comunque non disperate, la strada è ancora lunga e con i consigli che vi sto per dare è ancora più in discesa per cui direi di cominciare subito con una gustosissima ricetta, ideale per la sera in quanto ricca ma leggera, ovvero la verza con i gamberetti, o se preferite  con le code di gambero, decidete in base ai vostri gusti.

Verza

La verza è consigliata se si sta seguendo una dieta ipocalorica in quanto povera di calorie ma ricca di sodio, calcio e fibre.
Il primo passaggio da fare è l’eliminazione delle  foglie più esterne e la base della verza

Base della verza

Una volta fatto ciò dividete a metà l’ortaggio ed utilizzatene in base a quanti commensali sarete.
Dopo aver deciso se servirsi di una parte o di tutta la verza, tagliatela a striscioline o julienne se preferite 🙂

e mettete momentaneamente il tutto da parte, in quanto dovrete mettere sul fuoco  una pentola d’acqua salata e una volta arrivata a bollore, cuocere la verdura per 7-8 minuti.
Una volta scaduto il tempo, scolate e buttate in padella dove avrete precedentemente aggiunto un trito di carota, sedano, cipolla e 3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva.

Lasciate insaporire il tutto e quando avrà raggiunto la consistenza che vi piace, aggiungete i gamberetti che avrete già sgusciato.
A piacimento aggiungete un pizzico di peperoncino e aggiustate di sale se crediate che il piatto necessiti.

Quando i gamberetti saranno diventati rosa la cottura sarà ultimata e non vi resterà che sedervi ed apprezzare il frutto del vostro lavoro.

Dopo avervi consigliato una ricetta facile ma appetitosa, è altrettanto giusto proporvi un circuito di esercizi ideali per chi vorrebbe andare in palestra ma non ne ha la possibilità per svariati motivi.
Non mi stancherò mai di ripetere che per ottenere risultati non c’è bisogno del personal trainer o degli attrezzi più disparati reperibili per altro solo nelle strutture più grandi  e all’avanguardia, bensì vi basteranno volontà e costanza e vedrete che grazie a loro arriverete lontano.
Per questo bando alle ciance ed iniziamo subito con il primo esercizio.
Qualche post fa vi avevo fatto vedere come si eseguivano gli squat (vi lascio il link qui per chi volesse andarlo a rivedere https://wordpress.com/block-editor/post/outsider500829800.wordpress.com/211), ora è il momento di aggiungere una leggera difficoltà in più, ovvero: una volta eseguito appunto lo squat bisogna distendere una gamba come se si stesse dando un calcio lateralmente, tenendo il piede a martello.

Quando eseguite questo movimento mi raccomando non incurvate la schiena, bensì lasciatela dritta e ben ferma, dovrete sentire i vostri muscoli laterali bruciare.
Eseguite 3 serie da 12 riposandovi un minuto fra una e l’altra.

Come secondo esercizio bisogna sdraiarsi pancia in su ed usare un peso se ce l’avete, altrimenti munitevi di una bottiglia di acqua da 2 litri piena.
Portate le braccia distese con la bottiglia sopra la vostra testa ed alzate le gambe a mo di candela. A turno abbassate una gamba alla volta, facendole sfiorare il pavimento ma stando ben attenti a non farla mai poggiare a terra.
Sentirete i vostri addominali inferiori bruciare, mi raccomando, anche qui non incurvate la schiena, bensì lasciatela sempre a contatto col pavimento.


Eseguire 3 serie da 12 riposandovi un minuto fra una e l’altra.

Come terzo esercizio torniamo a far bruciare le nostre “culotte de cheval”.
Mettetevi supini sul tappetino e mettendo fra le caviglie,al posto del peso se non ce l’avete, la bottiglia dell’acqua precedentemente usata.
Fate scendere le punte verso il basso lentamente, prestando attenzione però a non far toccare il tutto a terra e con la stessa lentezza risalite.
Mi raccomando non inarcate la schiena e portate le spalle lontano dalle orecchie

Eseguite anche questa volta 3 serie da 12 riposandovi 1 minuto fra una serie e l’altra.

Siamo arrivati al quarto esercizio, questa volta servirà un rialzo, come ad esempio uno scalino o una sedia, mi raccomando se usate quest’ultima appoggiate lo schienale verso il muro, così durante l’esercizio non vi fuggirà.
Partendo da posizione eretta, saliamo,usando sempre la stessa gamba, sul nostro rialzo e con la gamba libera tiriamo un calcio all’indietro.



Durante l’esercizio mantenete le spalle basse, lontano dalle orecchie, contraete l’addome per avere più stabilità, nel calciare all’indietro non inarcate la schiena e contraete più che potete i glutei.
Eseguite questa volta 3 serie da 15 per ogni gamba riposandovi 1 minuto fra una serie e l’altra.

Come quinto ed ultimo esercizio si allenano i tricipiti.
Usando la sedia di prima, posizionatevi ad angolo retto con i palmi poggiati sulla seduta e le braccia ben distese, alzandovi ed abbassandovi lentamente, facendo leva sulla forza dei vostri tricipiti appunto.

Notare le braccia come sono ben distese
Al contrario qua le braccia formano un angolo retto

Eseguite anche questa volta 3 serie da 12 riposandovi 1 minuto fra una serie e l’altra.

Bene ragazzi, anche oggi siamo giunti alla fine di questo circuito di allenamento, come sempre se ve la sentite potete ricominciare da capo, altrimenti pure questa volta potete finire il vostro allenamento con una corsa sul posto dalla durata di 15 minuti, ma se invece sentite che il vostro corpo ha raggiunto il suo limite, fermatevi, meglio poco alla volta ma costantemente e fatto bene credetemi.
Se vorrete vi aspetto giovedì, per consigliare/supportare tutti quei single come me 💁‍♀️ su come sopravvivere indenni alle mille domande e ai miliardi di pupazzetti, cuori e chi più ne ha più ne metta, che inondano questa giornata.

Vi abbraccio
Irene

Annunci

2 risposte a "Se non puoi fare a meno di pensarci, continua a lavorarci sopra"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...